martedì 20 ottobre 2015

IL WEB, UNA GIUNGLA IN CUI E' SEMPRE PIU' DIFFICILE DISTINGURE LA REALTA' DALLA FALSIFICAZIONE



Negli ultimi anni il web è diventato una giungla in cui è sempre più difficile distinguere la realtà dalla falsificazione. Questo fenomeno è da attribuirsi principalmente a due cause, da un lato ci sono i furbetti che falsificano la realtà per ricavarne un guadagno economico, dall'altro c'è il pubblico che condivide ingenuamente notizie infondate o immagini falsificate, scambiandole per veritiere. Ogni volta che vi capita di cliccare sopra una pubblicità qualcuno da qualche parte, in Italia o nel Mondo, sta guadagnando qualche centesimo di euro per il vostro "clic". E' chiaro che un singolo "clic" è trascurabile in termini di guadagno, ma le pagine che arrivano a contare migliaia di visite giornaliere riescono a ricavare cifre interessanti dagli introiti pubblicitari, grazie ad un maggior numero di "clic" sugli annunci. Tante persone non sono consapevoli che esistono un gran numero di siti specializzati nel comporre notizie che non sono altro che specchietti per le allodole e che il loro unico scopo è quello di attirare pubblico sul sito, in modo che il lettore possa finire volontariamente o accidentalmente su qualche pubblicità. Per farlo usano i modi più disparati, tra cui: titoli sensazionali ed immagini contraffate. Questo è un fenomeno che non riguarda soltanto la categoria del mistero, ma si estende un po' a tutti gli ambienti. Col passar degli anni la falsificazione ha saturato il web di falsi miti, bufale e leggende metropolitane, contaminando in maniera quasi irreparabile la categoria dell'ignoto. So per certo che la storia, ed il mondo che ci circonda, sono pieni di eventi o di fenomeni inspiegabili, dunque è giusto indagarli ed informare le persone riguardo la loro reale esistenza. Ma per quanti che possano essere gli eventi misteriosi reali, le bufale in circolazione saranno sempre cento volte di più, facendo si che, anche laddove il mistero esista veramente, questo risulti totalmente screditato da un'ambiente generale di poca serietà...