sabato 24 ottobre 2015

LIBRO TIBETANO DEI MORTI in formato PDF

Questo non è un libro per animi pavidi. Chi lo ha letto e forse si è smarrito in esso si ritrova cambiato, o comunque scosso. E` stato esposto alle possenti onde della coscienza ed è stato profondamente agitato da esse. La stabilità del suo Io vacilla e la linea di demarcazione fra soggetto ed oggetto si cancella. L'abissale profondità del pensiero tibetano ha già turbato l'ultima generazione in Occidente; l'hanno turbata in particolare le strane visioni di A. David-Neel e la traduzione di W. Y. Evans Wentz di buona parte dei libri tibetani dei morti, molti dei quali incontreremo in questo testo.
A questo link è possibile scaricare
IL LIBRO TIBETANO DEI MORTI
in formato PDF
Il link indicato sopra è un collegamento ad un sito esterno al blog di Civiltà antiche e antichi misteri, ho condiviso il contenuto di questa pagina web http://www.gianfrancobertagni.it/materiali/buddhismo/lauf.pdf, ho condiviso solo a scopo dimostrativo, informativo, critico, intrattenimento per interesse pubblico.Tutti i diritti appartengono all'autore. Non sono proprietario di questi contenuti.Con queste condivisioni non si intende compiere alcuna violazione del copyright


E' inoltre disponibile a questo link un documentario dedicato al Libro tibetano dei morti. Si tratta di un manoscritto buddhista di 1200 anni fa, una guida per chi vuole comprendere il significato dell'esistenza e della morte, descrivendo le esperienze che l'anima cosciente vive dopo la morte del corpo, o meglio nell'intervallo di tempo che, secondo la cultura buddhista, sta tra la morte e la rinascita. Questo intervallo in tibetano si chiama bardo.
il video è stato condiviso da youtube, ho condiviso solo a scopo dimostrativo, informativo, critico, intrattenimento per interesse pubblico.Tutti i diritti appartengono all'autore. Non sono proprietario di questi contenuti.Con queste condivisioni video non si intende compiere alcuna violazione del copyright